Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2010

New Year’s Eve

Eccoci giunti alla fine di questo 2010!

Il programma dei festeggiamenti sara piu o meno quello di trovarci tutti a Bondi, prendere un Ferry a Rose Bay e andare in un isoletta, Shark Island, che sta in mezzo alla baia di Sydney. Essendo l’isola proprio in posizione strategica, ci permettera di stare lontani dal bordello della city e di vedere i fuoci sull’Harbour Bridge decentemente.

Di solito a Sydney la gente si accampa nei parchi gia dalla sera prima e iniziano a far festa. Il 31 a mezzogiorno sono gia belli sbronzi ma tirano avanti fino alla mezzanotte per vedere i fuoci. All’una sono gia in branda collassati.

Tiriamo un po le somme di questo anno passatto allora! cosa ho imparato di nuovo?

– a farmi il nodo alla cravatta (thanks Stephen for your help!)

– a farmi le lavatrici senza disintegrare lavatrice e vestiti!

–  a stirarmi le camice!

– a farmi il sughetto per la pasta!

– a pulire i piatti senza distruggere la cucina!

– a pulire il bagno senza distruggere il bagno!

–  a farmi la pizza da solo!

– a pilotare un elicottero!

– a guidare un 4×4 a sinistra e sulla sabbia!

– a parlare l’inglese (beh dai ce n’e’ ancora da fare…)!

– a giocare a cricket!

– ad evitare i vini australiani!

– il significato della  parola “rispetto”

 

 

Annunci

Read Full Post »

Ritorno dopo due settimane di latitanza passate a fare festini buei in mezza Australia per l’arrivo del nuovo visto (no dai non e’ vero non avevo voglia di fare un cazzo).

Dopo 1 mese e passa di ricerche, sono riuscito a beccare finalmente una macchina interessante ed oggi ho concluso la registrazione all’RTA, che sarebbe tipo la nostra motorizzazione civile. L’idea era quella di prendere un fuoristrada (enorme naturalmente) per due motivi:

– 1 sono fondamentalmente un bambino e volevo il mio nuovo giocattolo.

– 2 considerando che uso praticamente da 8 mesi i mezzi pubblici per spostarmi da e vero la City, un auto la userei solo per andarmi a fare giri nell’outback, non certo in citta’: a cosa mi sarebbe servita un utilitaria quindi?

Con l’arrivo provvidenziale dei miei nuovi coinquilini, ho conosciuto questo tipo, Andrea, matto fuoristrada che mi ha puntato nella direzione giusta per la scelta del mezzo. La scelta e’ ricaduta sulla serie Hylux della Toyota: sono essenzilmanete dei trattori, se ci vai per strada superare i 100 probabile che se freni ti rabalti (peso, altezza da terra etc etc), ma si arrampicano dappertutto e li puoi smontare dalla ruota al motore usando una chiave del 13 e una del 14 e li ripari con il fil di ferro e una graffetta.

Essendoci un giro dell’usato mostruoso, qua vai semplicemente su internet, ti cerchi un mezzo che ti piace, chiami il venditore e lo visioni. Dopo 1 mese di ricerche e dopo aver ispezionato 4-5 fuoristrada con vari problemi, sabato scorso trovo un annuncio (inserito un ora prima), chiamo il tipo e mi ritrovo ad ispezionare la macchina 3 ore dopo. L’occhio esperto di Andrea mi ha fatto capire che il mezzo era in ordine anche se, un po troppo “stradale” (mancano i fari sul tetto, lo snorkel per guadare i fiumi, bisogna tirarlo un po su per montare gomme da mud e manca la rollbar davanti anti-canguro). Do l’ok al tipo.

In Australia, quando compri una macchina funziona cosi:

– ti cerchi la macchina (ma va’?) in internet principalmente.

– vai dal venditore (nel mio caso e’ venuto lui da me), ti guardi la macchina, contratti il prezzo, e se ti interessa la compri.

– se l’altro ha la tua stessa banca si fa un direct transfer: ci si attacca ad internet con un pc sul posto, ci si collega al prioprio account, si fa un bonifico. In Australia i bonifici tra due account diversi ma nella stessa banca, sono istantanei, non si deve aspettare una settimana come in Italia. Il proprietario firma poi una carta in cui dichiara (anche autodichiarazione su un rotolo di carta igienica puo teoricamente andare bene) che la macchina adesso e’ tua. Fine. La macchina diventa legalmente tua.

– entro 14 giorni si deve andare all’RTA (gli uffici sono ovunque, anche dentro i centri commerciali) portare il foglio firmato e documenti personali e semplicemente l’RTA immette nei suoi sistemi che la targa collegata a quell’auto e’ collegata ad un nuovo proprietario. Tempo? 2 minuti di orologio + 5 minuti di coda che ho fatto all’RTA in centro a Sydney, vicino al mio ufficio, in piena pausa pranzo quando tutti vanno a sbrigare quel tipo di faccende (ma del rapporto con la pubblica amministrazione faro un articolo a parte). Costo dell’operazione? Il 3% sul valore dichiarato dell’auto. Che non e’ il valore di vendita. Quanto puo essere il valore dichiarato di una macchina di 20 anni fa? Ecco, avete capito.

Purtroppo sabato non sono riuscito ad entrare in possesso dell’auto perche, avendo banche diverse, non e’ stato possibile fare il direct transfer e lui, ben consapevole di aver a che fare con un italiano (italia=mafia) ci ha pensato due volte di fidarsi della mia parola e mi ha richiesto di andare in banca e prendere un assegno (bank check, che sono un po diversi dai nostri assegni) che gli avrei portato il lunedi successivo.

Ieri, lunedi, ci siamo trovati, mi ha firmato il foglio con cui mi ha consegnato legalmente la macchina e io gli ho dato l’assegno concludendo l’affare. L’ho tuttavia dovuto portare a casa: Manly. Da casa mia (Marrickville) a Manly e’ un po come andare da Mestre a Padova, o a Treviso, facendo stradine. L’andata l’ha guidata lui per far prima, ma io ovviamente poi mi sono fatto il ritorno.

Dopo un iniziale problema nel capire il funzionamento del cambio automatico, mi sono messo a far manovra per uscire dal suo vialetto: non mi ero reso effettivamente conto della grandezza del mezzo! Dopo qualche km verso casa, assistito dal fedele Iphone con il navigatore, ho preso coscienza delle dimensioni e mi sono rilassato. Immaginatevi la scena: sera di piena estate (eh si e’ estate qua ehehehe), finestrini, e tettuccio, spalancati, mano destra sul volante, mano sinistra in alto sul tettuccio, poca gente per strada, sopra l’Harbour Bridge con le luci dei grattaceli della City sullo sfondo. Grandissima figata!

Ed ecco siori e siori, il sottoscritto alla guida:


Read Full Post »